Tu sei qui

Consiglio d'Istituto

 Compiti e funzioni

Che cos’è il Consiglio di Istituto? Il C.d.I. è l’organo di indirizzo e di gestione degli aspetti economici e organizzativi generali della scuola. In esso sono rappresentate tutte le componenti dell’Istituto (docenti, studenti, genitori e personale non docente) con un numero di rappresentanti variabile a seconda delle dimensioni della scuola. Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni i componenti sono 19: - otto rappresentanti del personale docente - due rappresentanti del personale A.T.A. - quattro rappresentanti dei genitori - quattro rappresentanti degli alunni.
Il Dirigente scolastico è membro di diritto del C.d.I. che, secondo l’attuale normativa, è presieduto da un genitore e si rinnova con cadenza triennale tramite elezioni regolarmente dal D.Lgs 297/94 e dall'Ordinanza Ministeriale 215/91,  effettuate all'interno dell'Istituto tra le varie componenti.

Che cosa fa il Consiglio di Istituto?  Il ruolo del CdI è legato alle funzioni di gestione e amministrazione dell'istituto, poteri decisionali dunque che sono disciplinati dalle normative.Tutto ciò che viene deliberato all'interno del consiglio diventa un atto definitivo e impugnabile con ricorso al TAR o con ricorso straordinario al Consiglio di Stato.

Nello specifico il Consiglio di Istituto svolge i seguenti compiti:

  • Approvare il PTOF;
  • Approvare il bilancio Preventivo e il Conto Consuntivo;
  • Adottare il Regolamento di Istituto;
  • Deliberare ed approvare la conservazione o il rinnovo di attrezzature tecnico scientifiche e dei sussidi didattici;
  • Deliberare il calendario scolastico;
  • Deliberare attività extra ed interscolastiche, attività culturali, viaggi di istruzione e attività ricreative con particolare interesse educativo;
  • Promuovere rapporti, attività di collaborazione e scambio di esperienze con le altre scuole;
  • Regolare l'uso dei locali scolastici da parte di soggetti esterni;
  • Adottare iniziative dirette all'educazione della salute;
  • Eleggere la Giunta Esecutiva;

Che cos’è la Giunta esecutiva? 

La Giunta Esecutiva è un organo composto da due membri presenti di diritto che sono il Dirigente Scolastico e il D.S.G.A. e da altri membri eletti ogni 3 anni, ovvero: un genitore, un insegnante e un membro del personale ATA;
La Giunta deve essere informata a dovere su tutte le esigenze della scuola e porsi al servizio del Consiglio.

Tra i suoi compiti rientra principalmente:

  • preparare i lavori del consiglio tenendo conto delle proposte formulate dal Presidente, dai singoli Consiglieri, dai Consigli di Classe, dal Collegio dei Docenti 
  • curare la corretta esecuzione delle delibere del consiglio;

Tuttavia al Consiglio di Istituto è riservato il diritto di poter integrare le sue indicazioni o prendere iniziative autonome.
Quando la giunta si riunisce è possibile invitare formalmente il Presidente del Consiglio d'Istituto.

Convocazione del Consiglio di Istituto:  La convocazione dei membri deve avvenire almeno 5 giorni prima dell'incontro tramite un avviso contente: data e ora, sede di svolgimento, ordine del giorno.
Quando invece è il Presidente a ricevere una richiesta, scatta per lui l'obbligo di convocare il CdI entro 10 giorni a partire da quella data.
Per quanto riguarda le sedute straordinarie invece è possibile convocare il consiglio d'urgenza con qualsiasi mezzo.

Svolgimento della seduta e deliberazione: 

Durante la seduta il presidente nomina un segretario che ha il compito di redigere il verbale indicando data; luogo; ordine del giorno; nominativi degli assenti giustificati e non; esito della votazione; delibera.
Tale verbale sarà letto alla fine del consiglio di istituto, approvato dai presenti (che potranno chiedere che le loro dichiarazioni siano registrate) e successivamente sottoscritto dal Presidente e dal Segretario.
Ogni delibera dovrà essere esposta nell'albo entro e non oltre 10 giorni dalla data di convocazione del Consiglio.

 

 

C.F. 82011560271

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.